Secondo concerto stagione 2017

Ed ecco arrivato il momento del secondo concerto. Ha ormai preso il via con coraggio l’inizio della nostra prima stagione di concerti 2017. Diventa sempre molto difficile fare uscire le persone di casa per assistere a questi momenti che io definisco con semplicità: BELLI! Sono consapevole che non sarà facile riempire le nostre giornate con tante persone e fare numeri importanti, avere sempre tutto esaurito e ritrovarvi tutti insieme, sono sicuro che vi vedrò pochi alla volta, in occasione dei concerti dei vostri figli… chissà che prima o poi scatti qualcosa che vi faccia ritornare anche a quello di Gianni, piuttosto che di Sofia….

I miei progetti continuano comunque, con gentilezza ogni mese vi inviterò ad un nostro evento e se ci sarete sono sicuro che sarà una bella esperienza. E’ vero che il posto non assomiglia ad un teatro, ma la musica che si suona è uguale. Pensate che colui  suona ci metta meno passione e impegno nel nostro salone, piuttosto che davanti ad una platea di un teatro? Io credo sia uguale…. cambiano solo i contorni, ma un buon pasto non è fatto di contorni ma di pietanze principali. Non fermiamoci alle esteriorità, quelle si possono sempre migliorare, ma i contenuti se non ci sono, difficilmente si possono creare. Ecco allora cosa succede in diverse situazioni: si è costretti ad organizzare un buffet per avere più pubblico, perché la gente esce più volentieri se mangia, ma noi non vogliamo cadere nel banale e questo non lo facciamo come regola.

La mia associazione, promuove con entusiasmo ogni iniziativa finalizzata al fare musica col cuore e con sincerità, sono molto contento che questo si possa realizzare e sicuro che nel tempo verranno apprezzate e considerate queste belle giornate, infondo passate un’ora diversa dal solito, seduti ad ascoltare chi fa musica e crea davanti a voi.

Domani il secondo concerto : lo considero speciale, venite e scoprirete perché ……

 

 

image1.PNG

Masterclass

Da qualche giorno è arrivato il bando ufficiale delle mie Masterclass di luglio 2017. Quest’anno saremo a Chianciano Terme, in provincia di Siena. Avremo a disposizione i luoghi più suggestivi dove poter studiare e suonare, ci saranno delle serate dedicate ai concerti e quest’anno meglio organizzate, i miei allievi potranno suonare anche a due pianoforti e a 4 mani con me, oltre al proprio repertorio personale preparato e studiato per l’occasione. Consiglio vivamente di non mancare, sarà un esperienza di alto livello per tutti. E’ prevista per gli allievi più meritevoli la possibilità di fare un concerto personale durante la stagione 2017/2018. Se siete interessati potete contattare direttamente la segreteria per pre-iscrizioni , i posti sono già in via di esaurimento, in quanto prenderò anche allievi esterni di altre scuole. Per informazioni scrivere a . associazionepianotime@gmail.com.  Oppure telefonare a: 348-4200843 .

Ruggiero esterno.jpg

Ben arrivato 2017

foto piano

Allora tutti pronti a ripartire? Le vacanze, le feste, il clima, il riposo… portano sicuramente delle novità, sia materiali, sia spirituali. Talvolta proprio in queste occasioni ci accorgiamo quanto si corre e quante cose belle non si riescono a fare durante l’anno, perché impegnati o con la scuola o col lavoro, allora quando ritorniamo nelle cose “obbligate” di sempre talvolta ci andiamo da arrabbiati, da stanchi, da rinunciatari. Che cos’è una cosa speciale? Forse possiamo definirla una cosa unica, che ci stupisce e ci coinvolge in modo passionale, che non capita magari tutti i giorni, ma quando accade si fa ricordare per molto tempo. Ecco: le cose speciali che viviamo in certi momenti ci sono grazie alle cose quotidiane che con costanza ogni giorno facciamo, imparare è fondamentale e per sempre, lavorare è indispensabile, farlo in modo speciale può fare di noi persone straordinarie. Non diamo la colpa allo studio o al lavoro se non riusciamo a fare le cose sognate, ma diamo un ordine e un posto ad ogni cosa, così si costruisce e si beneficia ogni giorno e per il futuro, lamentandoci perdiamo tempo, si imbruttisce e si perdono le forze positive alimentando quelle della rabbia e di chi arriva sempre ultimo per colpa degli altri.
Questo il mio pensiero per tutti quelli che conosco e ricominciano a studiare. Riprendiamo i nostri brani con pazienza, riflessione e ordine, ogni giorno qualche minuto in più e i nostri progetti prenderanno una forma e un’identità nuova.
a presto!

 

IL PRIMO CONCERTO IN PROGRAMMA DELLA STAGIONE 2017 di SABATO 14 GENNAIO SUBISCE UNA VARIAZIONE: DOMENICA 29 GENNAIO ORE 17 . Purtroppo l’influenza stagionale ha fatto visita inaspettata. 

Concerto alla scuola Lonjia

Foto 21-12-16, 22 58 02.jpg

Dopo solo qualche mese di lavoro siamo riusciti ad organizzare un magnifico concertino alla scuola Lonjia di Via Paolo Sarpi, dove da quest’anno ho preso la direzione musicale. Riconosco che non è facile riuscire a portare la nostra cultura musicale europea e le nostre tradizioni verso un popolo che ha diverse sensibilità, ma la cosa positiva è la voglia che hanno di imparare e migliorare, loro accolgono e non rifiutano, noi talvolta parliamo e diamo giudizi senza ascoltare e nemmeno sapere. Sono quindi soddisfatto delle mie domeniche e giornate che quest’anno ho riservato per loro. Presto salirà anche la qualità e ci saranno nuovi appuntamenti, magari qualcuno dei nostri ha voglia di venire a fare un giro, serve sempre….. solo quando non abbiamo più qualcosa o qualcuno ne riconosciamo il vero valore.

Foto 21-12-16, 22 57 33.jpg

 

 

 

Borsa di studio 2017

Come ogni anno assegno tre borse di studio agli allievi che maggiormente si danno da fare e producono buoni risultati o semplicemente intenzioni virtuose . Quest’anno ci sarà una giuria esterna che ascolterà e darà un suo giudizio come persona esperta e di grande esperienza. Non sottovalutiamo questa iniziativa,perché sarà abbinata a due giorni di grande musica e di opportunità, non solo per i primi tre ma per tutti i volenterosi e curiosi di imparare e migliorare.

Si ricomincia…

Siamo ormai pronti per un nuovo anno di musica. In questi giorni ho strutturato il programma dell’anno 2016/2017, pensando ai corsi di pianoforte tradizionale, a quelli complementari, agli incontri straordinari con pianisti e maestri ospiti, agli stage e masterclass e alla nascita della nostra prima stagione concertistica, dove vedremo protagonisti i nostri allievi, i maestri e qualche piacevole sorpresa, se ci sarà il giusto riscontro e partecipazione. Le vacanze spero siano servite per il meritato riposo e la ricarica… l’autunno è ormai alle porte e ci aiuta ad entrare in una fase più riflessiva e di lavoro, ancora una volta ascoltando i tempi della natura, possiamo percepire i suggerimenti su come utilizzare le nostre energie e realizzare le nostre volontà. Io sono sempre al mio posto, con voglia, entusiasmo e nuove idee. Durante l’estate anche io ho frequentato corsi di perfezionamento e suonato in diverse occasioni, un insegnante non può smettere mai di studiare e lavorare per il proprio perfezionamento, mancherebbero idee, soluzioni e aiuti concreti alle persone, si finirebbe per ripetere sempre le stesse cose e diventare noiosi, utilizzando le lezioni per fare tante chiacchiere e poca musica. Quindi preparatevi perché ho nuove idee per tutti.

Vi anticipo la locandina dei concerti e saggi del 2016…… il resto ve lo dico a voce.😉

appuntamenti-2016

masterclass e concerto Napoli

I giorni dal 3 al 6 settembre hanno visto impegnati alcuni nostri ragazzi in una tre giorni di lezioni e concerto, invitati da Progetto Piano di Napoli, dove i titolari  Alberto e Maria Rosaria Napolitano hanno messo a disposizione l’Auditorium dedicato al grande pianista Aldo Ciccolini, abbiamo suonato su un pianoforte a coda Bohemia scelto proprio dal grande Maestro, strumento di grande qualità e bella sonorità. Ancora una volta si è potuto vedere come il nostro ruolo di interpreti sia importante: il compositore ci lascia un messaggio, esprimendosi con i simboli della musica e  noi dobbiamo trasformare in parole, ci trasmette uno stile, che noi dobbiamo conoscere e trasmettere, ci da una forma, noi dobbiamo conoscere la sua origine, struttura e rispettarne i canoni. Questo è stato il lavoro che abbiamo fatto in questi pochi ma utili giorni, il risultato è stato positivo, durante il concerto abbiamo potuto sentire tutte queste cose, che per me sono fondamentali per fare musica, lontano da esibizionismo e ricerca della sola perfezione.Bravi ragazzi! Sono consapevole che si deve migliorare molto dal punto di vista emotivo e di gestione della propria esecuzione, ma queste occasioni servono proprio per questo. Io so che col lavoro il meccanismo e la precisione si mettono a posto, ma lo stile il gusto musicale che abbiamo dentro è un dono diverso e non si può copiare, talvolta è il maestro particolare che lo trasmette all’allievo “che lo sa ascoltare, recepire e portare avanti”.Tra qualche settimana riprenderà l’anno scolastico e sentiremo certamente bellissimi concerti . Per me queste attività sono complementari ai corsi e non un extra, sono la prova della maturità raggiunta, ci mettono nella condizione di studiare di più e di capire quanto ci piace la musica. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile questi tre giorni, ricordare Napoli come una città piena di arte,cultura e storia, abbiamo visitato il Conservatorio e scoperto che è il più antico d’Europa, e secondo me il più bello, sono passati grandi musicisti italiani come Scarlatti, Paisiello, Mercadante e molti altri che con le loro opere hanno fatto e fanno ancora oggi “cantare” il mondo intero.

Arrivederci a presto!

img_0100