Il mondo dei suoni

Potrà essere una riflessione di parte o dettata dal romanticismo, ma vivere nella distrazione del mondo dei suoni è una magnifica esperienza…. Quando spesso siamo preoccupati per tutto quello che sentiamo e quindi condizionati dai pensieri e preoccupazioni non propriamente nostri, il mondo dei suoni ci distrae con le sue emozioni, ci fa stare staccati dalle cose di sempre, impegnati a costruire armonie, immaginazioni e proiezioni con i pezzi che in questi momenti stiamo suonando. Lo vedo in me stesso, ma anche in tanti miei studenti dei corsi più avanzati, stare su quelle pagine porta lontano e accende ogni inizio di giornata con un nuovo appuntamento… spesso con più entusiasmo rispetto alle cose che facciamo e sentiamo ogni giorno. Ma quale musica genera tutto ciò…. Quale compositore….. quale strumento….ognuno di noi entra in risonanza con qualcosa o qualcuno che più lo accomuna e così é per il magnifico mondo dei suoni, alcune musiche in certi anni della nostra vita sono come i nostri vestiti, sempre a contatto con il nostro corpo….. io ultimamente sto vivendo una vita parallela alla mia 😃😃 grazie alle stagioni di Tchaikovsky op 37 , presto le presenterò in concerto… ma il passare ogni giorno attraverso tutti i mesi dell’anno con le caratteristiche speciali di ogni stagione, con i ricordi ma anche i desideri futuri che in ogni mese immagino e desidero, hanno trovato in me un canale di comunicazione e di benessere con forze più grandi degli umani….. non voglio esagerare, ma entrare in ogni mese e dimenticare chi sono oggi è un esperienza non comune… la bellezza di questa scrittura, il timbro del pianoforte , l’interpretazione sentita senza badare al meccanismo fanno un ‘opera per me speciale…. Grazie a chi ha scritto queste belle note, a chi ha inventato i pianoforti…. A chi rende possibile sentire e vivere queste esperienze….ogni tanto ci dimentichiamo ma dobbiamo ringraziare chi ha sperimentato e costruito, chi ha inventato e scritto, chi ci ha insegnato e ci insegna…. Io non sarei niente senza questo passato e sicuramente sarei ridicolo a muovere soltanto le dita senza sentire e apprezzare la storia e la cultura della musica nella sua essenza reale. Sono sempre felice quando qualcuno si avvicina alla musica, sicuro che sarà un esperienza formativa, sia per cultura che per il cuore…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...